Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

INSTAGRAM

   Arriva l’estate, scoppia la voglia di abbronzarsi e qualcuno inizia già a rinunciare a scrub e gommage per paura di portar via il primo colorito conquistato faticosamente… ed ecco il mito da sfatare!

Sapevi che invece l’esfoliazione è un’alleata preziosa per un’abbronzatura luminosa e duratura?

Scopriamo perché.

Concedersi un bello scrub è un modo perfetto per eliminare le cellule morte e le impurità che ogni giorno accumuliamo sul nostro corpo. Oltre a facilitare il naturale processo di rinnovamento della pelle, questo semplice rituale ci aiuta ad ottenere una pelle più liscia e uniforme – la chiave di un’abbronzatura omogenea e resistente.

In più, l’eliminazione delle cellule morte e la “scoperta”
dello strato di pelle sottostante stimola la produzione di melanina e quindi aumenta la nostra reattività ai raggi solari.

Il momento migliore per impostare una routine di skin care che preveda scrub regolari e accurati è l’inizio dell’estate, prima di partire per le vacanze o di concedersi le prime uscite in spiaggia.

A seconda degli ingredienti che compongono il prodotto scelto per il trattamento, poi, all’azione esfoliante potranno unirsi altri utilissimi benefici, come la disintossicazione profonda dei tessuti o la riattivazione del metabolismo cellulare.

I primi appuntamenti con il sole, però, richiedono anche altre accortezze.
Eliminare le cellule morte, infatti, non si limita soltanto a farci abbronzare meglio: rimuovendo lo strato più superficiale della nostra pelle, infatti, la rendiamo più indifesa nei confronti dei raggi UV.
Per mettersi al riparo dalla pericolosità dei raggi ultravioletti, per fortuna, basta proteggersi prima di ogni esposizione solare (senza eccezioni!) utilizzando una crema protettiva adatta al nostro fototipo.

I passaggi per ottenere una tintarella da sogno sono tre, tutti semplici ma indispensabili se si vogliono raggiungere risultati appaganti senza rinunciare alla salute e al benessere della nostra pelle:

1. Esfoliare con regolarità
A casa o al centro estetico, sottoporsi a una buona routine di scrub è un’ottima idea per ottenere una pelle al massimo della ricettività. Attenzione, però, ai prodotti: mentre l’estetista professionista è in grado di individuare in autonomia il prodotto più indicato per la tua pelle e le tue esigenze, dedicandoti al fai da te corri il rischio di compiere scelte non ideali. Se preferisci goderti lo scrub nel comfort della tua vasca da bagno o sotto la doccia, un’ottima soluzione è acquistare i prodotti più adatti a te
facendoti consigliare dalla tua estetista di fiducia.

2. Applicare la giusta crema solare
La crema solare deve essere nuova (…bandite le confezioni aperte e dimenticate in borsa qualche estate fa!), di qualità e del giusto livello protettivo. Solo così possiamo avere la certezza, a patto di applicarla correttamente, di evitare fastidiose scottature o conseguenze ancora più preoccupanti. Per scegliere la crema più indicata non dimenticare di tenere conto del tuo fototipo personale, l’indicatore migliore per scoprire la reazione della tua pelle alle radiazioni ultraviolette e capire qual è la protezione più idonea a tutelarla.

3. Idratare, idratare… idratare!
La secchezza è nemica giurata dell’abbronzatura: una pelle secca è una pelle che si squama, che “colleziona” più facilmente cellule morte e che non reagisce come dovrebbe all’esposizione al sole.
Per ottenere (e mantenere) una tintarella da sogno devi accertarti di essere sempre idratata. Come?
Per esempio assicurandoti di bere abbastanza e utilizzando prodotti specifici, sopratutto dopo l’esposizione al sole.

Un detto comune recita che “il sole bacia i belli”… quindi non facciamoci trovare impreparate!
Contatta la tua estetista di fiducia ed elabora con lei un piano d’azione mirato e rilassante: arriverai in spiaggia con una pelle fresca e luminosa, pronta ad assorbire tutto il buono del sole estivo.
Buona abbronzatura!