Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

INSTAGRAM
COME FUNZIONA

Per ciò che riguarda la fotoepilazione, il prefisso “foto” è riferito alla natura fotonica del metodo, ossia che sfrutta l’energia fotonica prodotta dal laser per surriscaldare il bulbo pilifero responsabile della continua ricrescita dei peli lasciando inalterata la cute circostante. Questo meccanismo è governato da tre parametri: potenza espressa in Joule, lunghezza d’impulso espressa in millisecondi e frequenza espressa in Hertz. Effetto: il follicolo si surriscalda mentre la pelle rimane fresca, cauterizzando il follicolo muore la papilla germinativa e si ottiene lo stesso risultato che si ha con la luce pulsata, ma con parecchi benefici rispetto ad essa. Con il laser inietto del calore che provoca l’interruzione del nutrimento alla papilla germinativa. Il motore da fermare è il nutrimento che porta alla produzione del pelo.

germinative del bulbo stesso, ottenendo quindi l’effetto di una depilazione permanente tramite il principio della fototermolisi selettiva.

Questo meccanismo innesca l’innalzamento della temperatura del tessuto e di conseguenza viene attivato il cosiddetto TRT – Time Recovery Temperature (tempo di dissipazione del calore da parte della pelle) ma siccome il bulbo non è irrorato di sangue, trattiene la temperatura quindi non può essere interessato dall’effetto TRT che ripristina velocemente la temperatura fisiologica.

Al secondo impulso giunge nuovo calore e il bulbo continua a “bruciare” mentre il tessuto circostante continua ad essere raffreddato grazie al TRT. Per questo motivo il trattamento risulta indolore, grazie al raffreddamento della testina laser a bassissima temperatura mediante un triplo sistema di raffreddamento con circuito idrico.

Può essere utilizzato su qualsiasi zona del corpo e del viso, escluso il contorno occhi.

La potenza erogata influisce direttamente sul risultato, ma a causa del principio termico del trattamento non si deve superare la soglia massima che la propria pelle riesce a tollerare. Occorre quindi trattare più volte una zona in modo da colpire tutti i follicoli. È importante non saltare le sedute anche in assenza di peli visibili.

DIFFERENZE DAI LASER USATI IN MEDICINA ESTETICA:

Come si può notare negli schemi sopra indicati, i vari laser usati in campo medico-estetico, oltre ad avere nomi diversi determinati chiaramente dal materiale da cui è fatta la sorgente laser, hanno diverse lunghezze d’onda di lavoro che determinano la profondità di lavoro del macchinario e di conseguenza anche la tipologia di inestetismo per il quale viene utilizzato. Inoltre i laser tipo Ruby, Alexandrite, Ng Yang; sono macchine di tipo ablativo, questo vuol dire che creano un trauma ai tessuti per far reagire il nostro organismo a creare nuove cellule e riparare così i tessuti; questo però sono trattamenti molto aggressivi.

Il Laser Diodo 808, ha una lunghezza d’onda coerente di 808nm (nanometri); tale lunghezza d’onda è la più adatta per lavorare sia alla profondità dove è situato il bulbo pilifero, sia per riconoscere il cromoforo pilifero (melanina che sta all’interno del pelo

e caratterizza il suo colore), per questo motivo è un trattamento selettivo; tutto ciò ci permette di avere risultati superiori, rispetto alle altre tipologie di laser, per quanto riguarda il trattamento dei peli superflui, in sicurezza e senza creare alcun trauma.

PROGETTO

La Beauty09, ha messo appunto una metodica di lavoro innovativa ed efficace sul mercato, unendo un macchinario Laser Diodo 808 di ultima generazione

(100% Made in Italy), l’esperienza decennale dei suoi operatori nel settore

medico-estetico e metodi di marketing adeguati al mecato europeo; mettendosi

a disposizione del professionista per portarlo ad un sicuro successo tramite:

–          Corsi di fomazione tecnica scientifica

–          Corsi di formazione marketing

–          Assistenza tecnica a 360°

–          Materiale pubblicitario: cartoline cm.15×10, pieghevoli cm.15×15, banner cm150x60 o 110×40, poster 60×40)

–          Link al sito web