Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

INSTAGRAM
peeling

C’è una differenza cruciale tra cosmesi e dermocosmesi, la prima “copre” o nella migliore delle ipotesi corregge temporaneamente delle imperfezioni, la seconda offre prodotti più complessi, con concentrazioni più elevate di principi attivi nei prodotti sviluppati in laboratori dedicati.

Prodotti su misura

Difatti, i prodotti dermocosmetici associano sostanze cosmetiche a principi attivi di derivazione farmaceutica, spesso utilizzate in sinergia con farmaci specifici.

Il peeling

Uno dei trattamenti di dermocosmesi più noti è sicuramente il peeling chimico, utilizzato per contrastare diversi inestetismi della pelle e, a livello medico, anche per curare alcune affezioni della pelle.

A differenza del classico peeling che si avvale di elementi fisici abrasivi (i  granuli) il peeling chimico si e composto di sostanze, anche di derivazione naturale, dall’azione esfoliante per favorire la moltiplicazione di nuove cellule.

Esistono diverse tipologie di peeling chimico, i più profondi eseguiti solo da medici specializzati perché la loro azione può essere molto aggressiva, alcune delle quali possono essere proposte con tranquillità e sicurezza alla clientela.

Rinnova

I Laboratori Methodist Professional Skincare hanno realizzato una gamma di prodotti specifici per il rinnovamento epidermico, quattro acidi che utilizzati in sinergia tra loro ridonano splendore e giovinezza a pelli stanche, senescenti o affette da macchie senili.

Utilizzati nelle corrette percentuali e secondo i protocolli prescritti, consentono di massimizzare i risultati dei trattamenti in istituto con un sistema di autocura domiciliare.

I quattro “Acidi Methodist” promuovono il turnover cellulare, favoriscono la produzione naturale di elastina e collagene e, in sinergia con specifici attivi antirughe e antiossidanti, ridonano luminosità e omogeneità all’incarnato.